LE COSE CHE HAI AMATO DI PIU' Biagio Antonacci

Le cose che hai amato di più

Biagio Antonacci

B. Antonacci

(2000)

Quando non hai voglia di parlare
certe volte capita
non ti va di fare più domande
perché conosci le risposte...
Capita a te... capita a me... di piangere poi per niente
non hai mai cambiato quei bottoni... sulla tua camicia blu
quello che nessuno ha mai capito... è stato il tuo vestire così
capita a te... come capita a me... di ritornare a ieri
e di capire che quello che è stato... è certe volte meglio.
No non rimpiangere mai... non illuderti mai
certe cose non tornano più
e non pensarci di più... tu non pensarci anche se...
Son le cose che hai amato di più... e che restano lì...
Camminare a piedi nudi... ai bordi dell'estate
quell'amare, amare, amare forte fino a non mangiare più
non dimentichi mai... non dimentichi mai
capita a te come capita a me... che poi d'improvviso passa
e di capire che a volte il destino ha più fantasia di noi
no non rimpiangere mai... non illuderti mai
certe cose non tornano più
e non pensarci di più... tu non pensarci anche se...
Son le cose che hai amato di più... e che restano lì
stare insieme almeno la vigilia di Natale...
Quel nuotare al mare con tua madre che strillava vieni qui...
E non farlo mai più... no non farlo mai più
son le cose che hai amato di più
certe cose non tornano tornano tornano più...





torna a homeITALIANISSIMA.net - musica italiana - canzoni italianeback